Advice to handle the unsettled weather – Pillole contro il maltempo

Advice to handle the unsettled weather – Pillole contro il maltempo

Checking the weather forecast is fundamental to avoid finding yourself in uncomfortable situations. Here under you find some useful advice which could be helpful for your sailing.

The calibration of the barometer

Atmospheric pressure is a fundamental parameter to interpret the weather. You should check it works coherently with the actual pressure. The calibration should be done in conditions of high pressure to reduce the error. Be suspicious of a barometer that keeps showing always the same value.

The coastal breezes

The coastal breezes is a sign of fine weather. An unusual rotation of the breeze is a sign that a gradient wind generated by different pressure between two areas, is picking up, leading to a weather change.

Dry air intrusion

Because of the daily and nocturnal thermal variation, in normal conditions an increasing humidity level will be observed at night, leading to the formation of small droplets during early morning, but if the boat deck stays dry, we would expect the intrusion of dry air blowing down from a mountain. These winds are more sustained and irregular when the mountains are high.

Fog

Reduced visibility due to thick mist or fog is one of the characteristics of sultry and muggy summer days, especially when the winds are very light. Fog indicates moist air stagnating at low levels. When visibility improves, winds may have picked up or thunderstorms are about to develop.

Thunderstorms

Marine weather bulletins do not distinguish between the classical summer storm temporarily developing on a local basis, and the line of thunderstorms associated with a weather front brought by a flux of cold air. A thunderstorm must never be underestimated, but while the former develops only during the hottest part of the day along the coasts, the latter can extend over large areas and is preceded by high winds, sometimes reaching gale force.

The swell

The observed waves are generated by a wind somewhere and can propagate over a very long distance from the area when the wind is blowing. Therefore, you should not neglect to observe the sea state to gather useful information on the direction of the prevailing winds. Remember that if the wave get steeper and shorter, the wind that generated them is going to strengthen.

The clouds

Recognizing the different types of cloud and the phenomena associated with them is not always easy. It is important is to discern between the vertically developed clouds that typically bring unstable conditions and irregular winds from the horizontally developed clouds which bring lighter phenomena.

___________

Capire come evolvono le condizioni meteorologiche è fondamentale per evitare situazioni poco piacevoli. Andiamo a fornire alcune indicazioni che potranno rivelarsi preziose quando vi troverete a impostare il vostro programma di navigazione estiva.

La taratura del barometro

Il parametro meteo più importante per una corretta analisi del tempo è la variazione della pressione atmosferica. Verificate che il valore indicato dal vostro strumento sia coerente con l’effettivo valore della pressione. Per ridurre l’errore di taratura, questa andrebbe ef- fettuata in condizioni anticicloniche. Diffidate di un barometro che non mostra variazione alcuna.

Le brezze costiere

L’alternanza delle brezze costiere è un segno di tempo buono. Se dopo il tramonto non osservate la tipica rotazione della brezza da terra oppure se durante le ore più calde la brezza non soffia dal mare, ciò potrebbe indicare che si è instaurato o si sta instaurando un vento di gradiente (dovuto a differenze bariche tra diverse zone). In quel caso la situazione meteo è considerarsi in evoluzione.

L’intrusione di aria secca

Per effetto della variazione termica giornaliera e notturna, in condizioni normali si osserverà che l’umidità aumenta durante la notte. Se al mattino, sulla barca si notano delle goccioline, significa che è presente grande umidità, se invece resta asciutta, bisognerà aspettarsi un vento secco “di caduta” da una montagna. Nel caso di montagne elevate questi venti sono più sostenuti ed irregolari.

La nebbia

La visibilità ridotta per foschie e nebbia è una delle caratteristiche delle afose giornate estive, specie quando la circolazione dei venti è molto debole. La nebbia è sinonimo pertanto di aria umida che ristagna nei bassi strati. Se la visibilità migliora decisamente potrebbe essere in arrivo un nuovo vento oppure si sta creando dell’instabilità temporalesca.

I temporali

I bollettini del mare, quando annunciano il rischio di temporali, non distinguono il caratteristico temporale estivo, locale e temporaneo, dai temporali frontali, associati all’incursione di un vero e proprio flusso di aria fredda. In entrambi i casi il temporale non è un fenomeno da sottovalutare, ma mentre i primi si svilupperanno durante le ore più calde lungo le coste, i secondi possono estendersi su superfici assai più vaste e, ciò che più conta, precedono venti generalizzati in rapido rinforzo, qualche volta accompagnati da burrasca.

L’onda lunga

Se vi è dell’onda in mare è segno che un vento lha generata. L’onda si può propagare anche molto lontano dalla zona del vento in atto. È importante quindi che il navigante non trascuri l’attenta osservazione del moto ondoso proprio per poter trarre utilissime indicazioni sulla direzione dei venti dominanti. Ricordate che se le onde si fanno più ravvicinate e più ripide è segno che il vento che le ha generate si sta avvicinando o che quel vento sta rinforzando.

Le nubi

Riconoscere i diversi tipi di nubi ed i fenomeni ad essi associati non è facile. E’ importante discernere tra le nubi a sviluppo verticale, caratteristiche dell’instabilità e dei venti più irregolari, da quelle a sviluppo orizzontale, che in genere si accompagnano a fenomeni più graduali.

 

Share this post

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *