Arrivederci estate, si apre la porta verso l’autunno!

Arrivederci estate, si apre la porta verso l’autunno!

Manca circa una settimana all ’inizio dell’autunno ma possiamo dirvi che, meteorologicamente parlando, l’estate subirà una decisa frenata.
Un fronte atlantico molto intenso è entrato nel Mediterraneo spazzando via l’aria calda e umida, causa dei molteplici temporali soprattutto sui mari tirrenici.Le previsioni Navimeteo non sono affatto buone per il weekend. La linea instabile che sta interessando le regioni settentrionali tenderà a scorrere per gran parte dell’Italia portando con sé aria fresca ed instabile che, a contatto con i mari caldi, darà origine a fenomeni temporaleschi, localmente anche intensi.
Le condizioni meteomarine non saranno maneggevoli.  Per tutti i tre giorni sul Mar Tirreno avremo venti prevalentemente occidentali, forti sul Ligure meridionale, nelle Bocche e nel Canale di Sardegna. Il mare di conseguenza sarà molto mosso su quasi tutte le zone enunciate precedentemente, agitato sul Mar di Sardegna.
Non andrà tanto meglio sul Mar Adriatico dove i venti, anche qui prevalentemente da Ovest soffieranno sui 20-25 nodi e renderanno il mare mosso, molto mosso a tratti.
I flussi tenderanno ad essere più deboli o per lo più moderati sullo Ionio. Per l’intero weekend saranno le piogge e i temporali a farla da padrone su quasi tutta l’intera penisola.Venerdì le zone più soggette a questi fenomeni saranno il Levante ligure, le regioni centrali sia tirreniche che adriatiche e il Nord Est dal pomeriggio.
Sabato sembrerebbe la giornata migliore con cielo meno minaccioso. Ma sarà solo una pausa: infatti domenica avremo ancora temporali su gran parte del Nord Italia e del Centro. Forti sull’Adriatico settentrionale.
Mentre sul nostro bel Paese la stagione autunnale si fa avanti, l’estremo oriente sta fronteggiano ormai da circa un mese il ripetersi di numerosi tifoni.  In questi giorni il Super Tifone Meranti, il più intenso dell’anno con venti a 300/350 km/h  e onde di 14 metri, sta flagellando Taiwan, ove la situazione è davvero critica e migliaia di persone sono rimaste isolate.  Esso continuerà il suo percorso verso la Cina nei prossimi giorni ma sarà molto più debole. Nel frattempo Malakas, un nuovo tifone, sta puntando per l’ennesima volta la grande isola. I venti di questo uragano classificato al momento Cat.1 ma tendente a diventare Cat.4, raggiungeranno i picchi massimi di 200/250 km/h.
www.navimeteo.com

Federico Brescia Velikopoljsky

Share this post

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *