Bel tempo e condizioni meteomarine maneggevoli favoriscono le rotte di rientro dei diportisti

Bel tempo e condizioni meteomarine maneggevoli favoriscono le rotte di rientro dei diportisti

Ottime notizie da parte del team Navimeteo per quanto riguarda l’ultimo week-end d’agosto. Il NE che ha soffiato a lungo sull’Italia centro-meridionale, rendendo talvolta impegnative le navigazioni dei diportisti, si affievolisce.

Le condizioni meteo marine saranno favorevoli su tutte le rotte, analizziamo nel dettaglio la situazione.
Le brezze moderate da NW domineranno nel fine settimana sulle coste tirreniche mentre sul versante Adriatico prevarranno venti moderati da NNE.
Le differenze termiche tra il mare e la costa determineranno l’intensità delle brezze.

Il cielo sarà azzurro su tutta la Penisola. Le previsioni per il week end invitano davvero a godere di queste condizioni maneggevoli per la navigazione. Da lunedì un peggioramento sarà atteso iniziando dalle coste Nord-occidentali.

Molti diportisti si chiedono quali siano le fonti meteorologiche più affidabili per la scelta della propria rotta. Oggi tramite internet si può accedere ad un’infinità di informazioni sul vento, il mare e i fenomeni ma talvolta riuscire a capire in che condizioni ci si troverà durante la navigazione non è cosa facile. E’ per questo che potremmo indicare almeno alcune piccole regole.

Innanzitutto bisogna consultare le fonti istituzionali che per i mari italiani sono il bollettino Meteomar (diffuso anche sul canale radio 16 VHF), elaborato dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica e i bollettini del sistema GMDSS consultabili anche via web e suddivisi per le diverse aree. La cosa essenziale è verificare se vi siano oppure no degli avvisi di vento forte o di burrasca.

La probabilità di essere sorpresi dal cattivo tempo si è molto ridotta in questi anni. Sul web si possono consultare le immagini satellitari Meteosat che mostrano i sistemi nuvolosi e i fronti, i sondaggi radar che individuano le precipitazioni, il rilevatore delle fulminazioni che mostra lo spostamento dei temporali, le osservazioni costiere in real time e quelle delle navi che transitano sulle diverse rotte.

I modelli infine mostrano in forma grafica i flussi dominanti dei venti e lo stato del mare nelle prossime 12,24,36 o 48 ore. Una previsione a più lungo termine sul Mediterraneo perde di affidabilità . Quindi dalla consultazione delle fonti meteo si passa poi all’osservazione diretta dei fenomeni, delle nubi e del loro spostamento, delle onde con la loro altezza, direzione e periodo. Tutto ciò senza mai dimenticare l’utilità dell’osservazione del valore della pressione atmosferica.

La rassicurazione che il tempo sarà buono per alcuni giorni è un piccolo sollievo pensando che almeno il tempo non renderà ancora più difficoltoso il lavoro dei soccorritori e la sistemazione delle tante persone che hanno subito i danni e il dolore causati dal sisma. A loro va il pensiero di tutto il Team Navimeteo.
www.navimeteo.com Federico Brescia Velikopoljsky

Share this post

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *