E’ ANCORA IL VENTO IL PRIMO ATTORE DEL MEDITERRANEO NEL FINE SETTIMANA

E’ ANCORA IL VENTO IL PRIMO ATTORE DEL MEDITERRANEO NEL FINE SETTIMANA

Le previsioni del Centro Navimeteo, che segue l’evoluzione delle condizioni meteo marine lungo le rotte delle navi nel Mediterraneo e sugli oceani, indicano per il fine settimana un nuovo flusso di Maestrale in rinforzo a partire da oggi.

L’incursione di aria più fresca sospingerà un fronte freddo temporalesco che attraverserà quest’oggi la Provenza, la Liguria, la Corsica e il Nord della Sardegna per estendersi rapidamente sul Tirreno Centro Settentrionale. Con le schiarite rinforzerà il vento da NW che dal Golfo del Leone si estende sulla Corsica e Sardegna occidentali. Il mare su queste zone sarà da molto mosso ad agitato.

Il fenomeno è generato dall’approfondimento di una depressione di 1006 hPa sul Mar Ligure. In pratica stiamo osservando da ieri una diminuzione del valore della pressione atmosferica di ben 10 hPa (hectopascal) e il vento è generato proprio dalle differenze di pressione tra le alte posizionate sulla Penisola Iberica e il minimo dei nostri mari.

Proprio come accade per l’acqua di un torrente che scende con forza nelle rapide, così fa il vento che irrompe vigoroso dalle alte alle basse pressioni quanto più forte quanto maggiore è il gradiente barico.

La depressione si sposterà sabato sull’Adriatico centrale e così il vento, ruotando in sento antiorario attorno al vortice, irromperà da NE sull’Alto Adriatico e sarà di nuovo Bora per un giorno almeno. La Domenica sarà ventosa con mare mosso da NE su tutte le coste dell”Adriatico che sono caratterizzate dai bassi fondali. Dove i fondali sono bassi le onde generano dei frangenti e di questi gli appassionati di mare devono saper tener conto.

Questa prima metà dell’estate è stata caratterizzata proprio dai flussi intermittenti dei venti di Maestrale e di Bora. Tra un rinforzo e l’altro si osservano degli intervalli con condizioni più maneggevoli e il diportista deve saper cogliere proprio queste “finestre” meteorologiche e sicure.

E’ affascinante cercare di capire il tempo sul mare, riconoscere le nubi, interpretare le previsione e le utili osservazioni della strumentazione di bordo.    

Il barometro resta l’amico più affidabile di ogni marinaio. E’ uno strumento antico ma di grandissima utilità. Va seguito con costanza per poter conoscere la tendenza barometrica, vero indicatore del vento sul mare.

www.navimeteo.com

Autore: Gianfranco Meggiorin

Scritto per la Stampa

Share this post

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *