A cyclone is developing over our seas – Un ciclone si sta sviluppando sui nostri mari

In these hours a Low off the Balearic islands is developing. The limited area models show a further deepening of the low pressure, and does not exclude the possibility that between Thursday and Friday some characteristics similar to a tropical cyclone could develop.

At the moment the possible mediterranean cyclone could follow a north-easterly path, therefore affecting the western coast of Sardinia on Thursday night and the eastern part of Corsica on Friday, before weakening.

Therefore in the next few hours there will be wind reinforcements that will take to a classic cyclonic rotation, blowing up to heavy gale causing a rapid wave increase of the Mediterranean basins with associated thunderstorms .

___________

In queste ore si sta sviluppando una depressione al largo delle Baleari. I modelli ad area limitata vedono un ulteriore approfondimento del minimo depressionario e non si esclude la possibilità che tra le giornate di giovedì e venerdì possa assumere caratteristiche simili ai cicloni tropicali.

Al momento il possibile ciclone mediterraneo potrebbe seguire una traiettoria nord-orientale, interessando quindi le coste occidentali della Sardegna giovedì sera e quelle orientali della Corsica venerdì, prima di un suo probabile indebolimento.

Pertanto nelle prossime ore è previsto un rinforzo dei venti che assumeranno la classica rotazione ciclonica, soffiando fino a burrasca forte determinando anche un rapido aumento del moto ondoso su gran parte dei bacini del Mediterraneo e forti temporali associati.

Weekend at sea – Fine settimana al mare

WIND AND SEA IS STRENGTHENING OVER CENTRAL-SOUTHERN ITALY  –  THE BOAT SHOW SEASON IS STARTING

We have now reached the last weekend of September, the month proved a “standard” climatic period characterized by periods of high pressure phases followed by rain, sometimes even intense.

The Navimeteo charts for this coming weekend show an unusual scenario, the maximum high pressure will be found, for several days, between Britain and the North Sea.

When this happens the prevailing airflow in our country is typically north-easterly.

Tomorrow the clouds will concentrate mostly over the Adriatic regions and over the southern and central Tyrrhenian Sea, where also some storms are expected, while across the North the skies will remain mostly clear. On Sunday we expect a depression over the Sardinian Channel, this will bring intense phenomena on the south-eastern coast of Sardinia and the Ionian Sea. Clear skies to partially cloudy elsewhere. Between tomorrow and Sunday strong north-easterly winds will be present on the Adriatic and Tyrrhenian coast, where the sea will be very choppy, wavy or slightly wavy the other seas.

September will also open the boat show season, organized in various locations around Europe and around the world. The Monaco Yacht Show in France is one of the most prestigious events, ongoing until tomorrow. From the 29th September until 1st October there will be the 2015 Maintenance World Expo in Antwerp, Belgium. A special mention also goes to the Genoa Boat Show, which will open on the 30th September until the 5th October. This event is one of the largest sea exhibitions in the Mediterranean. At this show a thousand boats belonging to the four traditional areas will be exhibited: sailing, outboard and inflatable boats, powerboats and motor yacht. This year the Volvo Ocean Race Teams will be present at the show. Sailing enthusiasts can enjoy the sailing boats of this historical regatta, visit the boat reproductions and live the race emotions utilizing an interactive program. Sunday, October 4th will also feature the Navimeteo Team who will be at the Assonautica stand for a specific talk on marine meteorology.

——————————

VENTO E MARE IN RINFORZO AL CENTRO-SUD. INIZIA LA STAGIONE DEI SALONI NAUTICI

Siamo ormai giunti all’ultimo weekend di Settembre, mese dimostratosi nella “norma” climatica, in quanto è stato contraddistinto da periodi di alta pressione seguiti da fasi piovose, a tratti anche intense.

Nel prossimo fine settimana le mappe Navimeteo mostrano uno scenario diverso rispetto al solito, con i massimi di alta pressione che andranno a posizionarsi per diversi giorni tra la Gran Bretagna e il Mare del Nord. Quando accade ciò la ventilazione prevalente sul nostro Paese è tipicamente nord-orientale.

Domani le nuvole si concentreranno maggiormente sulle regioni adriatiche e sul Mar Tirreno centro-meridionale, dove sono attesi anche dei fenomeni temporaleschi, mentre al Nord i cieli resteranno per lo più sgombri dalle nubi.   Domenica si approfondirà una depressione nel Canale di Sardegna, per cui ci aspettiamo anche fenomeni intensi sulle coste sud-orientali della Sardegna e sul Mar Ionio.   Cielo sereno o poco nuvoloso altrove. T  ra domani e domenica persisteranno venti tesi di Grecale sulle coste adriatiche e tirreniche, dove il mare risulterà essere molto mosso, mossi o poco mossi gli altri mari.

Con Settembre inizia anche la stagione dei saloni nautici sparsi in molte zone d’Europa e del Mondo. Si comincia con lo Yacht Show di Monaco, in Francia, sicuramente tra i più prestigiosi e attualmente in corso fino a domani.  Tra il 29 Settembre e il 1 Ottobre Anversa, città del Belgio, ospiterà il Marine Maintenance World Expo 2015.  

Una menzione particolare merita il salone nautico di Genova, che aprirà i battenti il 30 Settembre e resterà visitabile fino al 5 Ottobre. Si tratta del più grande salone del Mediterraneo in termini di area espositiva sul mare.

 Saranno infatti esposte più di mille barche appartenenti alle quattro tradizionali aree: vela, motori fuoribordo e gommoni, powerboat e motoryacht. Novità di quest’anno sarà la presenza degli equipaggi della Volvo Ocean Race.    Gli appassionati di vela sportiva potranno ammirare le imbarcazioni della storica regata, salire su delle fedeli riproduzioni e vivere le stesse emozioni della regata all’interno di un’installazione interattiva.

Domenica 4 Ottobre sarà presente anche il team di Navimeteo presso lo stand di Assonautica, con un incontro mirato sulla meteorologia marina.

 

Weekend at sea – Fine settimana al mare

Strong Mistral and rough seas during the weekend

The Navimeteo charts for the next weekend show a rapid passage of a depression coming from northern Europe that will increase on the Adriatic Sea on Sunday. Showers and mainly thunderstorms will affect the extreme southern regions and the Adriatic. From tomorrow afternoon the Mistral will reinforce in the Gulf of Lions and on the Tyrrhenian Sea, on Sunday it will reach gale force on the Sardinian Sea and Sicily Channel. As a consequence the sea will be rough also on the southernmost part of the Tyrrhenian sea and very rough on the west coast of Sardinia. In autumn the Mediterranean is often scene of disturbance which frequently repeats, as it will happen during this weekend. There is a certain type of tourism, based on lakes and perhaps a bit underestimated but definitely a good opportunity for a relaxing holiday, also considering the expected Sunday storms. The lakes in Italy are mainly concentrated in the North, situated in the Alpine and prealpine regions, especially in Piemonte and Lombardia. The large subalpine lakes, such as Lake Garda, Lake Maggiore and Lake Como, but also smaller ones, provide recreational facilities and services for tourism in every season. A holiday that not only allows visits to villas and ancient villages, rich in history and art, but also the ability to play various sports: from sailing to water skiing, from golf to horse riding, trekking or hang gliding. The particular orography and shape of the various lakes also can determine the intensity of the breezes. As mostly of these lakes are orientated from north to south, like the Garda Lake, the winds are generated descending the mountains while they turn back towards the hills during the afternoon. Recently another type of navigation that is quickly developing is the use of electrical boats, practical, eco­friendly and very functional, which can also be used in protected environments. These boats are especially suitable for the practice of nature photography, hunting and fishing, where you need to be quiet to avoid scaring the preys.

____________

Maestrale forte e mari agitati nel weekend

Le mappe Navimeteo per il prossimo fine settimana mostrano il rapido passaggio di una depressione in arrivo dal Nord Europa che si approfondirà sul Mar Adriatico domenica. I rovesci, prevalentemente a carattere temporalesco, interesseranno maggiormente le estreme regioni meridionali e quelle adriatiche. A partire da domani pomeriggio il Maestrale sarà in rinforzo sul Golfo del Leone e sul Mar Tirreno, fino a raggiungere valori di burrasca domenica sul Mar di Sardegna e sul Canale di Sicilia. Di conseguenza il mare sarà agitato sui Canali di Sardegna e di Sicilia, e nella parte più meridionale del Mar Tirreno, ma sarà molto agitato sulle coste occidentali  della Sardegna. In autunno il Mediterraneo è spesso teatro di perturbazioni che si susseguono frequentemente, proprio come accadrà nel prossimo weekend. Esiste un certo tipo di turismo, quello lacustre, forse un po’ sottovalutato, ma che costituisce sicuramente un’occasione da cogliere per trascorrere piacevoli vacanze, anche in vista delle mareggiate attese domenica. I laghi in Italia sono principalmente concentrati al Nord, nella zona alpina e pre-alpina, soprattutto in Piemonte e in Lombardia. I grandi laghi subalpini, come ad esempio il Lago di Garda, il Lago Maggiore e il Lago di Como, ma anche quelli più piccoli, offrono strutture ricreative e servizi in grado di accogliere i turisti in tutti i periodi dell’anno. Una villeggiatura che consente non solo visite di ville e antichi borghi ricchi di storia e arte, ma anche la possibilità di svolgere varie attività sportive: dalla vela allo sci nautico, dal golf all’equitazione, dal trekking al deltaplano. La particolare orografia e la forma che assumono i vari laghi nostrani determinano inoltre anche l’intensità delle brezze. Essendo, infatti, per lo più orientati da Nord verso Sud, come ad esempio il Lago di Garda, al mattino presto si generano venti che scendono dai monti verso la pianura, mentre fanno il percorso inverso nel pomeriggio. Ultimamente sta prendendo piede anche un certo tipo di navigazione, costituito principalmente dall’utilizzo di barche elettriche, molto funzionali e pratiche, rispettose dell’ambiente, che quindi possono essere usate in ambienti protetti. Queste barche sono particolarmente indicate per la pratica della fotografia naturalistica, della caccia e della pesca, attività in cui è necessario non far rumore per evitare di spaventare le prede.

Weekend at sea – Fine settimana al mare

Disturbed Week-end with strengthening wind and sea

The meteorological autumn has started only from a few days, as a demonstration of this passage, the atmosphere will show us the arrival of a disturbance coming from the north-west with consequent formation of a low pressure of about 1007 hPa on the eastern Ligurian Sea.

The Navimeteo charts also show the passage of a cold front over the Tyrrhenian Sea between this evening and tomorrow, Saturday, which will also take to intense thunderstorms on the Southern part of Tuscany and Lazio. This climate perturbation will be accompanied also by strong westerly winds that will blow up to gale force on the southern part of the Ligurian Sea, Sea of Corsica and the north-central part of the Tyrrhenian Sea, where the sea will become quite rough.

On Sunday, the situation will tend to improve everywhere with a general weakening of the westerlies with a gradual swell decline.

It is really hard to speak about weather at sea, referred to boating, cruising, sport and tourism in such a difficult period caused by the desperate exodus of people escaping from the atrocities of war.

These decrepit vessels overloaded beyond the limit barely float in calm waters, you can imagine in case of rough sea and strong winds. I think about this situation every time the weather charts and the models show deteriorated climate and sea conditions between the Sardinia Channel and the Strait of Sicily. How can you deal with the angry sea, on board a boat with no facilities, safety equipment and communication systems? The same sea feared even by the most experienced Captains aboard safe and well equipped vessels? Rescuers perform amazing maneuvers as finding a vessel in distress is not enough: the transfer of people from one unit to another offshore is one of the most complex and delicate procedures to carry out when at sea. I think about the operational staff of the Coast Guard, the Guardia di Finanza and all the other units out there, crossing those desperate routes and picking up a call for help. Even the wind and the sea sometimes make it more difficult and dramatic.

____________

Week-end perturbato con vento e mare in rinforzo

L’autunno meteorologico è iniziato solo da qualche giorno, e quasi a certificare l’avvenuto passaggio di consegne tra la stagione estiva e quella autunnale l’atmosfera ci propone l’arrivo di una perturbazione proveniente da nord-ovest con conseguente formazione di un minimo depressionario di circa 1007 hPa sul Mar Ligure orientale.

Le mappe Navimeteo mostrano inoltre il transito di un fronte freddo sul Mar Tirreno tra questa sera e la giornata di domani, sabato, che porterà temporali anche intensi su bassa Toscana e Lazio. La perturbazione sarà accompagnata anche da forti venti occidentali che soffieranno fino a burrasca su Mar Ligure meridionale, Mare di Corsica e Mar Tirreno centro-settentrionale, laddove il moto ondoso sarà in aumento fino ad essere agitato.

Domenica la situazione tenderà a migliorare ovunque con un generale indebolimento delle correnti occidentali e moto ondoso in progressivo calo.

Si fa davvero fatica a parlare del tempo sul mare pensando alla navigazione da diporto, alle crociere, allo sport, al turismo in un periodo così difficile per il disperato esodo dei popoli che fuggono dalle atrocità delle guerre. Le carrette del mare a stento galleggiano con il mare calmo, sovraccariche oltre il limite, figuriamoci con il mare agitato e il vento forte.

Torno a pensarci ogni volta che le carte e i modelli mostrano condizioni meteo-marine in peggioramento tra il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia. Come si può affrontare quel mare arrabbiato, a bordo di un gommone senza dotazioni, equipaggiamenti e sistemi di comunicazione? Quello stesso mare temuto anche dai Comandanti più esperti a bordo di sicure navi e imbarcazioni ben equipaggiate?

I soccorritori devono compiere incredibili manovre e acrobazie perché non basta individuare il natante in difficoltà: il trasbordo di persone da un’unità ad un’altra in mare aperto è una delle operazioni più complesse e delicate che si possano effettuare in navigazione.

Penso al personale operativo della Guardia Costiera, delle vedette della Guardia di Finanza, e ad ogni altra unità che si trovi ad incrociare quelle rotte disperate e a raccogliere una richiesta di soccorso, un disperato segnale di aiuto. Anche il vento e il mare talvolta rendono tutto più difficile e drammatico.

Weekend at sea – Fine settimana al mare

Hot and breezes returning for the last weekend of August

Navimeteo forecasts show some very positive scenarios for the next weekend thanks to a new african anticyclonic situation that will last at least until the end of August and will bring sunny days and temperatures increasing substantially everywhere.

The coastal breezes will prevail on the most of the italian basins with generally smooth sea, except for the Sardinian Channel, where prevailing easterly fresh winds, due to the pressure gradient, will develop between the Algerian coast and north-central Italy. The warm air, as lighter, present on the African coast will cause a drop of air pressure on these areas as a result of the cyclonic wind rotation (known as “thermal depression”), while the high pressure will persist at the north.

The summer meteorological season, which will end on the 31st of August, will end like it started, with the domain of the north-african anticyclone on all the areas of the western Mediterranean.

In fact the entire season has been accomplished by an anormal strong temperature increase, interspersed by intense episodes of bad weather, which affected many areas in the north and south of our country. Looking at the long term you can see how this increasing trend of temperatures, characterized by light winds, could be interrupted in the second half of the next week, with the arrival of cooler northern wind flows.

Meanwhile next weekend and early next week, we expect a return from vacation in total safety.

The seamen sailing along the coast can also take advantage of land breezes at night and very early in the morning, in order to make more miles possibile with the natural force of the wind.

The good sailor is not only the one who knows when it’s time to stop before the arrival of a storm, in order to avoid adverse conditions during navigation, but also who can recognize the periods of calm sea. Navigating with a sailing boat requires passion, experience, good technical knowledge and prudence that is imposed to anyone who wants to sail safely.

________

Tornano il caldo e le brezze per l’ultimo weekend di Agosto

Le previsioni Navimeteo mostrano scenari molto positivi per il prossimo fine settimana grazie ad una nuova rimonta anticiclonica di stampo africano che durerà almeno fino alla fine del mese di Agosto e che porterà giornate soleggiate ovunque e temperature in sensibile aumento.

La ventilazione sarà prevalentemente a regime di brezza sulla gran parte dei bacini italiani con mare generalmente poco mosso, eccezion fatta per il Canale di Sardegna dove insisteranno venti tesi prevalenti da est, dovuti al gradiente barico che si svilupperà tra le coste algerine e l’Italia centro-settentrionale.

L’aria calda, e quindi leggera, presente sulle coste africane determinerà un calo della pressione atmosferica su tali zone con conseguente rotazione ciclonica dei venti (in gergo viene definita depressione termica), mentre al Nord persisterà l’alta pressione.

L’estate meteorologica, che avrà fine il 31 Agosto, terminerà quindi così come è iniziata, ovvero con il dominio dell’anticiclone nord-africano su tutta l’area del Mediterraneo occidentale. In realtà l’intera stagione è stata accompagnata da una forte anomalia positiva delle temperature, intervallata però da intensi episodi di maltempo, che hanno interessato da nord a sud molte zone del nostro Paese.

Dando un’occhiata al lungo termine si può notare come questa tendenza verso il rialzo delle temperature, e caratterizzata da venti deboli, possa essere interrotta, nella seconda metà della prossima settimana, dall’arrivo di correnti nettamente più fresche provenienti da nord.

Nel frattempo nel prossimo weekend e nei primi giorni della prossima settimana si prevede un ritorno dalle vacanze in tutta sicurezza. I velisti che navigano lungo la costa potranno sfruttare soprattutto anche le brezze terrestri notturne e nelle primissime ore del mattino per poter fare più miglia possibili spinti dalla sola forza del vento.

Il buon velista non è solo colui che sa quando è il momento di fermarsi prima dell’arrivo di una burrasca, onde evitare il rischio di dover navigare con condizioni avverse, ma anche chi sa riconoscere il momento di mettersi in mare in periodi di bonaccia e calma piatta. Portare una barca a vela richiede passione, esperienza, una buona conoscenza tecnica e la prudenza che si impone a chiunque desideri navigare in sicurezza.

Weekend at sea – Fine settimana al mare

Good conditions today and tomorrow, before the Scirocco wind picks up on Sunday

Navimeteo forecasts show the presence of a weak field of high pressure over the western Mediterranean for this weekend. We therefore expect general settled conditions on Saturday.

Sunday, however, a depression from the Atlantic will approach Italy, bringing thundery rain especially over Piemonte and Lombardia, which will extend to most of the central and northern regions on Monday, clipping the coast of Lazio and Campania as well.

The breezes will prevail on Saturday with slightly wavy seas, while the winds will be moderate from north-west affect the southern Adriatic coast and the Ionian Sea, where the sea will be slight.

Sunday, by virtue of the disruption announced, the sirocco wind will begin to blow along the western sector of the Tyrrhenian Sea, the Sardinian Channel and on the East Riviera. In these areas the sea will rise to become locally moderate.

Many pleasure boats are planning the route of return from their holidays at this time of year, with more favorable conditions expected for those ones heading northwards. Having an idea on what the weather will be in the next days, will help sailors choose the best window to cover a longer distance. Sometimes, prudently, it is better to anticipate the return trip in order not to have to force their navigation in the most demanding conditions. It is a delicate decision to take but it can significantly facilitate the pleasure of sailing.

With certain types of vessels, sailing with favourable winds and sea can also be helpful in terms of fuel consumption. For example, boats sailing northward along the Tyrrhenian and Ligurian coasts will benefit from the push of the carrying winds and sea.

For the lucky people extending their vacation till the end of August, the news is very encouraging. In fact, for the next week we are likely to see a reinforcement of the high pressure area on all our coastal areas, allowing for a more definite return to more stable conditions for sailing.

____________

Condizioni maneggevoli oggi e domani, domenica torna lo Scirocco

Le previsioni Navimeteo mostrano per il prossimo fine settimana la presenza di un debole campo di alta pressione sul Mediterraneo occidentale. Ci aspettiamo quindi generali condizioni di stabilità in particolare nella giornata di sabato.

Domenica, invece, si avvicinerà all’Italia una depressione di origine atlantica, che porterà rovesci temporaleschi soprattutto su Piemonte e Lombardia, che si estenderanno lunedì a gran parte delle regioni centro-settentrionali, fino a lambire le coste laziali e campane.

La ventilazione sarà prevalentemente a regime di brezza sabato con mari generalmente poco mossi, mentre flussi moderati nord-occidentali saranno presenti lungo le coste adriatiche meridionali e sul Mar Ionio, dove il mare sarà mosso.

Domenica, in virtù della perturbazione annunciata, inizieranno a soffiare venti tesi di Scirocco che scorreranno lungo il settore occidentale del Mar Tirreno, sul Canale di Sardegna e sulla Riviera di Levante. In queste zone il moto ondoso sarà in aumento fino a divenire localmente molto mosso.

Molte unità da diporto programmano in questi giorni la rotta del rientro dalle vacanze, che si prospetta assai più favorevole per le unità che navigano da sud verso nord. Avere un’idea del tempo che farà sul mare nei prossimi giorni aiuta i naviganti a scegliere il momento più favorevole per fare miglia. Talvolta, prudentemente, è meglio anticipare il rientro per non dover forzare l’andatura in condizioni più impegnative. E’ una decisione delicata da assumere ma che può decisamente favorire il piacere di navigare.

Poter sfruttare al meglio le correnti e i venti sul mare può essere utile anche in termini di risparmio di carburante per certi tipi di imbarcazione. Ad esempio le imbarcazioni che navigheranno da sud verso nord lungo le coste tirreniche e liguri potranno approfittare della spinta favorevole dei venti e del mare portante.

Per chi avesse la fortuna di prolungare le vacanze fino alla fine del mese di Agosto, le notizie sono molto confortanti. Per la prossima settimana assisteremo, infatti, ad un probabile rinforzo dell’alta pressione su tutti i nostri litorali con un ritorno a condizioni sicuramente più stabili e favorevoli alla navigazione.

Weekend at sea – Fine settimana al mare

Weather will change during this weekend. The sky will be covered but the sea conditions will be good

During this weekend, Italy will be crossed by a perturbation coming from the Balearics. Navimeteo charts show the possibility of precipitation from tomorrow, Saturday, especially on the central and northern regions, moving towards the Adriatic on Sunday. Tomorrow the ventilation will be mostly moderate from South on the Tyrrhenean Sea and “Riviera di Levante”, and from North on the “Riviera di Ponente”. Therefore the Ligurian Sea and the Tyrrhenian Sea will be slight, other seas smooth or calm. On Sunday the situation of wind and sea will turn to a gradual and general improvement. Medium to long term charts show some very positive scenarios for the next week with a return of stability and a significant increase in temperature.

The Mediterranean Sea, as known, can be considered similar as a big lake. Surface currents are weak and the summer season is consequently subject to a strong heating due to solar radiation.

The month of July was marked largely by anticyclonic conditions with a series of intense and prolonged heat waves that heated the atmosphere and the sea surface.We managed to reach unusual temperature values, compared to the period average, in some cases with a difference up to 3­4 degrees. This happened as we had a lot of long sunny days and a total lack of strong wind.

Earlier this week, on the Ligurian Sea, a South westerly gale created coastal rough sea on the Levante Riviera. The water at greater depths, notoriously more cold as not directly heated by the sun, is mixed with the more superficial hot water. This has taken to a slight temperature decrease but an increase of the hot water stratus. In short, the sea has warmed up also at certain depths. This factor has practical implications especially on fishing activities: the behavior of many species of fish also depends on the sea temperature variation.

____________

Perturbazione in arrivo nel fine settimana. Il cielo si copre ma il mare resta navigabile

Nel prossimo fine settimana l’Italia verrà attraversata da una perturbazione proveniente dalle Baleari. Le mappe Navimeteo mostrano la possibilità di precipitazioni già a partire dalla giornata di domani, sabato, soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, in spostamento sulle regioni adriatiche domenica. La ventilazione domani sarà prevalentemente moderata da Sud sul Mar Tirreno e sulla Rivera di Levante, e da Nord sulla Riviera di Ponente. Pertanto il Mar Ligure e il Mar Tirreno saranno mossi, poco mossi gli altri mari. Domenica la situazione di vento e mare volgerà ad un graduale e generale miglioramento. Le mappe a medio-lungo termine mostrano, inoltre, scenari molto positivi per quanto riguarda la prossima settimana, con un ritorno alla stabilità ed un sensibile aumento delle temperature.

Il Mar Mediterraneo, come è noto, può benissimo essere considerato alla stregua di un mare chiuso. Le correnti superficiali sono deboli e durante la stagione estiva è soggetto, quindi, ad un forte riscaldamento, dovuto all’irraggiamento solare.

Il mese di Luglio è stato contraddistinto in larga parte da condizioni anticicloniche. In questo mese si sono succedute intense e prolungate ondate di calore che hanno riscaldato l’atmosfera e anche la superficie del mare. Si sono raggiunti, infatti, valori di temperatura ben superiori rispetto alla media del periodo, in alcuni casi anche di 3-4 gradi. Ciò è stato possibile sia grazie alle lunghe e numerose giornate soleggiate, che alla quasi totale mancanza di vento forte.

Ad inizio settimana, però, sul Mar Ligure si è verificata una burrasca di Libeccio con conseguente mareggiata su tutta la Riviera di Levante. L’acqua a profondità maggiori, notoriamente più fredda perchè non direttamente scaldata dal Sole, si è mescolata maggiormente con quella superficiale, più calda. Questo ha permesso da una parte un raffreddamento di qualche grado delle acque superficiali, ma dall’altra ha determinato un aumento dello strato di acqua più caldo. In poche parole, il mare si è scaldato anche per diversi metri in profondità. Questo fattore ha dei risvolti pratici soprattutto sulle attività di pesca: il comportamento di molte specie di pesci dipende anche dal variare della temperatura del mare.

 

 

Advice to handle the unsettled weather – Pillole contro il maltempo

Checking the weather forecast is fundamental to avoid finding yourself in uncomfortable situations. Here under you find some useful advice which could be helpful for your sailing.

The calibration of the barometer

Atmospheric pressure is a fundamental parameter to interpret the weather. You should check it works coherently with the actual pressure. The calibration should be done in conditions of high pressure to reduce the error. Be suspicious of a barometer that keeps showing always the same value.

The coastal breezes

The coastal breezes is a sign of fine weather. An unusual rotation of the breeze is a sign that a gradient wind generated by different pressure between two areas, is picking up, leading to a weather change.

Dry air intrusion

Because of the daily and nocturnal thermal variation, in normal conditions an increasing humidity level will be observed at night, leading to the formation of small droplets during early morning, but if the boat deck stays dry, we would expect the intrusion of dry air blowing down from a mountain. These winds are more sustained and irregular when the mountains are high.

Fog

Reduced visibility due to thick mist or fog is one of the characteristics of sultry and muggy summer days, especially when the winds are very light. Fog indicates moist air stagnating at low levels. When visibility improves, winds may have picked up or thunderstorms are about to develop.

Thunderstorms

Marine weather bulletins do not distinguish between the classical summer storm temporarily developing on a local basis, and the line of thunderstorms associated with a weather front brought by a flux of cold air. A thunderstorm must never be underestimated, but while the former develops only during the hottest part of the day along the coasts, the latter can extend over large areas and is preceded by high winds, sometimes reaching gale force.

The swell

The observed waves are generated by a wind somewhere and can propagate over a very long distance from the area when the wind is blowing. Therefore, you should not neglect to observe the sea state to gather useful information on the direction of the prevailing winds. Remember that if the wave get steeper and shorter, the wind that generated them is going to strengthen.

The clouds

Recognizing the different types of cloud and the phenomena associated with them is not always easy. It is important is to discern between the vertically developed clouds that typically bring unstable conditions and irregular winds from the horizontally developed clouds which bring lighter phenomena.

___________

Capire come evolvono le condizioni meteorologiche è fondamentale per evitare situazioni poco piacevoli. Andiamo a fornire alcune indicazioni che potranno rivelarsi preziose quando vi troverete a impostare il vostro programma di navigazione estiva.

La taratura del barometro

Il parametro meteo più importante per una corretta analisi del tempo è la variazione della pressione atmosferica. Verificate che il valore indicato dal vostro strumento sia coerente con l’effettivo valore della pressione. Per ridurre l’errore di taratura, questa andrebbe ef- fettuata in condizioni anticicloniche. Diffidate di un barometro che non mostra variazione alcuna.

Le brezze costiere

L’alternanza delle brezze costiere è un segno di tempo buono. Se dopo il tramonto non osservate la tipica rotazione della brezza da terra oppure se durante le ore più calde la brezza non soffia dal mare, ciò potrebbe indicare che si è instaurato o si sta instaurando un vento di gradiente (dovuto a differenze bariche tra diverse zone). In quel caso la situazione meteo è considerarsi in evoluzione.

L’intrusione di aria secca

Per effetto della variazione termica giornaliera e notturna, in condizioni normali si osserverà che l’umidità aumenta durante la notte. Se al mattino, sulla barca si notano delle goccioline, significa che è presente grande umidità, se invece resta asciutta, bisognerà aspettarsi un vento secco “di caduta” da una montagna. Nel caso di montagne elevate questi venti sono più sostenuti ed irregolari.

La nebbia

La visibilità ridotta per foschie e nebbia è una delle caratteristiche delle afose giornate estive, specie quando la circolazione dei venti è molto debole. La nebbia è sinonimo pertanto di aria umida che ristagna nei bassi strati. Se la visibilità migliora decisamente potrebbe essere in arrivo un nuovo vento oppure si sta creando dell’instabilità temporalesca.

I temporali

I bollettini del mare, quando annunciano il rischio di temporali, non distinguono il caratteristico temporale estivo, locale e temporaneo, dai temporali frontali, associati all’incursione di un vero e proprio flusso di aria fredda. In entrambi i casi il temporale non è un fenomeno da sottovalutare, ma mentre i primi si svilupperanno durante le ore più calde lungo le coste, i secondi possono estendersi su superfici assai più vaste e, ciò che più conta, precedono venti generalizzati in rapido rinforzo, qualche volta accompagnati da burrasca.

L’onda lunga

Se vi è dell’onda in mare è segno che un vento lha generata. L’onda si può propagare anche molto lontano dalla zona del vento in atto. È importante quindi che il navigante non trascuri l’attenta osservazione del moto ondoso proprio per poter trarre utilissime indicazioni sulla direzione dei venti dominanti. Ricordate che se le onde si fanno più ravvicinate e più ripide è segno che il vento che le ha generate si sta avvicinando o che quel vento sta rinforzando.

Le nubi

Riconoscere i diversi tipi di nubi ed i fenomeni ad essi associati non è facile. E’ importante discernere tra le nubi a sviluppo verticale, caratteristiche dell’instabilità e dei venti più irregolari, da quelle a sviluppo orizzontale, che in genere si accompagnano a fenomeni più graduali.

 

Navimeteo Marine Forecasters – I previsori meteo-marini di Navimeteo

(di seguito l’articolo in italiano)

The value of personal relations in an increasingly automated forecast process

Navimeteo is a private weather service that provides marine weather information services to a network of captains for leisure and professional yachting. The company is also focused on developing systems to service the commercial sector for maritime activities and shipping. The founder Gianfranco Meggiorin started the weather activity in 1989 after several years of navigation sailing in the Mediterranean and across the Atlantic Ocean. He decided to move to France to get a greater understanding of marine weather under the guidance of the well-known ex- pert Pierre Lasnier of MétéoMer. He then founded Navimeteo service in 2001, this has become popular among the maritime community over the years, thanks to the increasing experience of its team forecasters and the new technologies adopted.

Navimeteo Team

The Navimeteo forecasters all extremely competent in the fields of oceanography and meteorology at national and international level. The technical aspects are enriched by the knowledge of the topics concerning navigation which helps to consolidate the relationship of trust between the captain and the Navimeteo forecaster.

How Navimeteo service works

Navimeteo weather Centre in Chiavari is constantly in contact with hundreds of Captains, receiving and delivering observations and forecasts of the sea conditions. The objective is to provide information and advice on the safest and most comfortable routes to follow with invaluable details at a local level. This is why the Navimeteo service is complementary to that of public organizations offering a more general kind of weather information. Navimeteo forecasters do not simply observe/ forecast the weather, but also try – when possible – to provide the right guidance and advice, suggesting any alternative routes in case of adverse weather.

The Communication Channels

The direct telephone communication between Captain and Forecaster have always been the most appreciated way to receive weather information onboard. However, other means of communication are becoming increasingly popular, like the written routing forecast and the satellite messaging and positioning system specifically developed by Navimeteo. Additional information is transmitted via web.

Courses on Meteorological Navigation

Navimeteo have been offering one-day fullimmersion weather courses over the year. By means of a series of route simulations, the participants acquire the general knowledge of principles that govern meteorological phenomena, getting used to interpreting and consulting the forecasts; the direct observation of the characteristic features of the weather also allow them to enrich their own experience to make a better use of the forecast available.

Costa Crociere and the Yacht Club de Monaco

Navimeteo has launched two important International collaborations. The first is the support to Costa Fleet Operations Centre (FOC) which coordinates and carries out the monitoring of the routes of the Costa fleet of ship cruisers. The second one is relative to the fact that Navimeteo has been chosen by the Yacht Club de Monaco as a partner for its nautical activities and those of the captains, yacht owners and sportsmen members of the club.

The Navimeteo info points have been installed within the premises of this prestigious club in Monaco and Gianfranco Meggiorin has brought his expert contribution on the topic of weather routing to the Captains’ Forum focused on safety at sea, which was held at the conference centre of the club on the 25th September.

_________________

Il valore delle relazioni personali in un sistema in cui le previsioni tendono a diventare più automatizzate

Il Team Navimeteo

I previsori meteo-marini di Navimeteo hanno competenze di assoluto rilievo nei campi dell’oceanografia e della meteorologia. Gli aspetti tecnici relativi alla formulazione delle previsioni del tempo sono arricchiti dalla conoscenza e dall’esperienza della navigazione marittima che aiuta a consolidare il rapporto di fiducia tra i comandanti e gli operatori Navimeteo.

Come funziona il servizio Navimeteo

Il centro meteorologico Navimeteo di Chiavari è costantemente in contatto con centinaia di comandanti che ricevono ed inviano osservazioni e previsioni delle condizioni del mare. L’obiettivo è di fornire informazioni e consigli sulle rotte più sicure e favorevoli da seguire con in- formazioni utili a livello locale. Questo è il motivo per cui il servizio Navimeteo è complementare ai servizi ufficiali forniti dalle organizzazioni pubbliche che offrono informazioni meno dettagliate. I previsori Navimeteo non si limitano ad osservare e prevedere il tempo, ma cercano, per quanto possibile, di fornire dei consigli o suggerimenti relativi a rotte alternative in caso di condizioni meteo avverse.

I canali di comunicazione

Il dialogo diretto tra comandante e previsore è sempre stato il modo più apprezzato per ricevere le informazioni meteo a bordo. Ciò nonostante, esistono altri mezzi di comunicazione che stanno diventando sempre più diffusi come le previsioni routing in forma scritta, la trasmissione satellitare di messaggi e i sistemi di posizionamento, come quelli sviluppati da Navimeteo.

Corsi di Navigazione Meteorologica

Navimeteo offre corsi meteo intensivi della durata di una giornata. Per mezzo della simulazione di una serie di rotte, i partecipanti al corso acquisiscono i principi che regolano i fenomeni meteorologici, imparando ad interpretare e a consultare le previsioni; l’osservazione diretta delle situazioni tipiche del tempo permettono anche di arricchire la loro esperienza per utilizzare più efficacemente la previsione.

Costa Crociere e lo Yacht Club di Monaco

Navimeteo ha avviato due importanti collaborazioni internazionali. La prima riguarda il supporto meteo al F.O.C. (Fleet Operations Centre) la centrale operativa di Costa Crociere che coordina e effettua il monitoraggio delle rotte in tutto il mondo della flotta delle navi da Crociera. La seconda riguarda il fatto che Navimeteo è stato scelto dallo Yacht Club di Monaco come partner a supporto delle attività nautiche del Club e dei suoi affiliati comandanti, armatori e sportivi. Presso la prestigiosa sede monegasca sono stai attivati i sistemi informativi Navimeteo e Gianfranco Meggiorin ha apportato il suo contributo di esperienza sul tema del weather routing al Captains’ Forum dedicato alla sicurezza della navigazione tenutosi nel centro congressi del Club.

 

Weekend al mare – La Stampa VEN 17/07/2015

L’effetto delle brezze costiere sul bollente Mediterraneo

Le mappe Navimeteo mostrano caldi orizzonti estivi anche per il prossimo fine settimana. Ci attendono giornate prevalentemente soleggiate lungo le nostre coste, mentre torna alta la possibilità che si formino temporali nelle ore pomeridiane nelle zone alpine e prealpine, in alcune aree della Pianura Padana, e lungo i rilievi costieri in particolare nella giornata di Domenica. La ventilazione sarà prevalentemente a regime di brezza e i mari resteranno generalmente poco mossi.

E’ da ormai tre settimane che l’anticiclone nord-africano, quasi ininterrottamente, avvolge l’intera Penisola con il suo alito caldo, mantenendo le temperature sempre ben superiori rispetto alla media, anche di cinque-sei gradi in certi casi. Tale situazione è destinata a durare anche per i prossimi giorni, almeno fino a metà settimana prossima. Le condizioni meteo-marine si mantengono favorevoli e a molti diportisti non par vero di poter navigare così a lungo senza la minaccia di venti forti e mari agitati. La barca quando è in movimento genera sempre del vento apparente e ciò allevia l’effetto delle alte temperature.

L’atmosfera e il mare hanno accumulato calore e di conseguenza energia e sappiamo che la superficie marina ha un’inerzia termica maggiore rispetto alla terra. Ciò vuol dire che, in estate, l’acqua impiega circa il doppio del tempo per riscaldarsi rispetto alla terraferma, ma allo stesso tempo trattiene più a lungo il calore in autunno e in inverno. Questo è uno dei principali motivi per cui, tra l’altro, l’inverno lungo le coste risulta essere più mite rispetto alle aree interne.

In questi giorni la superficie marina sul Mar Ligure ha raggiunto i 27 gradi centigradi ma tocca i 28-29 gradi sul Tirreno e Adriatico centro-meridionale.

Questo fattore provocherà un aumento della temperature pomeridiane anche sulle zone costiere, notoriamente mitigate dalle brezze diurne, in quanto è previsto un loro indebolimento nei prossimi giorni. Come è noto, le brezze sono tanto più intense quanto è maggiore la differenza fra la temperatura dell’aria e quella del mare. Poichè in questo periodo il mare si è scaldato parecchio, questa differenza tende sempre di più ad assottigliarsi, determinando quindi un calo della forza delle brezze marine. Viceversa, questo processo permette un rinforzo delle brezze terrestri di notte e di primo mattino.

www.navimeteo.com

Autore: Daniele Gallo

Scritto per La Stampa